Pranzo

Salta alla navigazione Salta alla ricerca
Per l'album, vedi Lunch (album).
"Luncheon" reindirizza qui. Per il tipo di salumi, vedi Carne a pranzo.

Il pranzo, l'abbreviazione per il pranzo, è un pasto consumato tipicamente a mezzogiorno.[1] Durante il XX secolo, il significato si è gradualmente ridotto a un pasto di piccole o medie dimensioni consumato a mezzogiorno. Il pranzo è comunemente il secondo pasto della giornata, dopo la colazione. Il pasto varia in dimensioni a seconda della cultura e variazioni significative esistono in diverse aree del mondo.

Etimologia

L'abbreviazione pranzo è tratto dalla parola più formale del nord inglese pranzo, che deriva dalla parola anglosassone nuncheon o nunchin che significa "bevanda del mezzogiorno".[2] Il termine è stato in uso comune dal 1823.[3][un] Il Dizionario inglese di Oxford (OED) riporta l'uso delle parole che iniziano nel 1580 per descrivere un pasto consumato tra pasti più sostanziosi. Può anche significare un pezzo di formaggio o pane.[3]

Nella Germania medievale, ci sono riferimenti a similariar, a signore lunchentach secondo il OED, una brutta copia di mezzogiorno - di birra, con pane - un pasto in più tra la cena di mezzogiorno e la cena, specialmente durante le lunghe ore di duro lavoro durante il fieno o la raccolta precoce.

Storia

I pasti sono stati radicati in ogni società come naturali e logici. Quello che una società mangia può sembrare straordinario per un altro. Lo stesso vale per ciò che è stato mangiato molto tempo fa nella storia come i gusti del cibo, le voci di menu e i periodi di pasto sono cambiati notevolmente nel tempo. Ad esempio, la parola cena significa pane e zuppa[4] (dalla parola tedesca contentino- zuppa o stufato sul pane[5]).

In generale, durante il Medioevo il pasto principale per quasi tutti si svolgeva in tarda mattinata, dopo diverse ore di lavoro, quando non c'era bisogno di illuminazione artificiale. Durante i secoli XVII e XVIII, questo pasto, chiamato cena, è stato gradualmente respinto verso sera, creando un maggiore divario temporale tra colazione e cena. Un pasto chiamato pranzo è venuto a colmare il divario.[6] Una cena formale, illuminata artificialmente da candele, a volte con intrattenimento, era a festa di cena più tardi dell'era della reggenza.

Fino all'inizio del XIX secolo, il pranzo era generalmente riservato alle signore, che spesso pranzavano l'una con l'altra quando i loro mariti erano fuori. Ancora nel 1945, Emily Post scrisse sulla rivista Etichetta quel pranzo è "generalmente dato da e per le donne, ma non è insolito, specialmente nei luoghi estivi o in città il sabato o la domenica, per includere un uguale numero di uomini" - da qui la frase leggermente dispregiativa, "le signore che pranzano" . Il pranzo era un pasto leggero per donne; quando il principe di Galles si fermò a mangiare un pranzo prelibato con amiche, fu deriso per questa effeminatezza.[6]

Il libro di gestione della casa della signora Beeton, una guida per tutti gli aspetti della gestione di una famiglia nella Gran Bretagna vittoriana

A partire dagli anni Quaranta dell'Ottocento, il tè del pomeriggio completò questo pranzo alle quattro.[6]Il libro di gestione della casa della signora Beeton (1861) - una guida a tutti gli aspetti della gestione di una casa nella Gran Bretagna vittoriana, a cura di Isabella Beeton - aveva molto meno da spiegare riguardo al pranzo che alle cene o alle cene di ballo:

I resti delle giunture fredde, guarniti con cura, alcuni dolci, o un po 'di carne cotta, pollame o selvaggina, sono i soliti articoli disposti sul tavolo per il pranzo, con pane e formaggio, biscotti, burro, ecc. Se un pasto sostanziale è desiderato, possono essere servite bistecche di manzo o cotolette di montone, come anche cotolette di vitello, rognoni ... Nelle famiglie in cui c'è un asilo nido, la padrona di casa spesso partecipa del pasto con i bambini, e fa il suo pranzo. In estate, al pranzo dovrebbero essere aggiunti alcuni piatti a base di frutta fresca o, al posto di questo, una composta di crostata di frutta o frutta o budino.[7]

Pranzo moderno

Con l'inizio dell'industrializzazione nel diciannovesimo secolo, i lavoratori maschi iniziarono a lavorare a turni lunghi in fabbrica, interrompendo gravemente le secolari abitudini alimentari della vita rurale. Inizialmente, i lavoratori venivano mandati a casa per una breve cena fornita dalle loro mogli, ma poiché il posto di lavoro veniva spostato più lontano da casa, gli uomini di lavoro si davano da mangiare a qualcosa di portatile da mangiare durante una pausa nel mezzo della giornata.

Il pranzo fu lentamente istituzionalizzato in Inghilterra, quando i lavoratori con ore di lavoro fisse e lunghe alla fabbrica ricevettero finalmente un'ora di pausa dal lavoro per pranzare e guadagnarsi così la forza per il turno pomeridiano. Le bancarelle e le casette successive vicino alle fabbriche cominciarono a fornire cibo prodotto in serie per la classe operaia, e il pasto divenne ben presto una parte consolidata della routine quotidiana, rimanendo così fino ad oggi.[8]

In molti paesi e regioni il pranzo è la cena o il pasto principale.[9] L'orario di pranzo prescritto consente ai lavoratori di tornare alle loro case per mangiare con le loro famiglie. Di conseguenza, dove il pranzo è il solito pasto principale della giornata, le attività si chiudono durante l'ora di pranzo. Il pranzo diventa anche cena in giorni speciali, come feste o eventi speciali, tra cui, ad esempio, la cena di Natale e cene del raccolto come il Ringraziamento; in questi giorni speciali, la cena viene solitamente servita nel primo pomeriggio. Tra i cristiani, il pasto principale della domenica, sia in un ristorante che a casa, è chiamato "cena della domenica" e viene servito dopo le funzioni religiose mattutine.

Intorno al mondo

Asia

Un pranzo tradizionale bengalese è un pasto di sette portate.La cucina bengalese è uno stile culinario originario del Bengala, una regione nella parte orientale del subcontinente indiano, che ora è divisa tra il Bangladesh e il Bengala occidentale. Il primo corso è shukto, che è un mix di verdure cotte con poche spezie e condite con una salsa di cocco. Il secondo corso consiste in riso, dal e un curry di verdure. Il terzo corso consiste in riso e pesce al curry. Il quarto corso è quello di riso e curry di carne (generalmente chevon, montone, pollo o agnello). Il quinto corso contiene preparazioni dolci come rasgulla, pantua, rajbhog, sandesh, ecc. Il sesto corso consiste in payesh o mishti doi (yogurt dolce). Il settimo corso è quello di paan, che funge da deodorante per bocca.

In Cina oggi, il pranzo non è complicato come lo era prima dell'industrializzazione. Il riso, le tagliatelle e altri cibi caldi misti vengono spesso consumati, in un ristorante o in un contenitore. La cucina occidentale non è rara. Si chiama 午餐 o 午饭 nella maggior parte delle aree.

Europa

Un pranzo sull'isola danese di Bornholm
Un Arroz de Marisco (mollusco-riso) piatto da pranzo in Portogallo

Pranzo in Danimarca, indicato come frokost,[10] è un pasto leggero. Spesso include pane di segale con diversi condimenti come patè di fegato, aringa e formaggio.[11][12][13]Smørrebrød è una prelibatezza danese del pranzo che viene spesso utilizzata per riunioni di lavoro o eventi speciali.

In Finlandia, il pranzo è un pasto caldo pieno,[B] servito come un corso, a volte con piccole insalate e dessert. I piatti sono diversi, dai piatti di carne o pesce alle zuppe che sono abbastanza pesanti da costituire un pasto.[15]

In Francia, il pasto di mezzogiorno è compreso tra mezzogiorno e le 14:00.[16]

In Germania il pranzo è il pasto principale della giornata.[C] È tradizionalmente un pasto caldo sostanzioso, a volte con corsi aggiuntivi come zuppa e dessert. Di solito è un piatto saporito, costituito da proteine ​​(ad es. Carne), cibi amidacei (ad es. Patate) e verdure o insalata. Anche le casseruole e gli stufati sono popolari. Ci sono alcuni piatti dolci come il Germknödel o il budino di riso che può servire anche come piatto principale. Il pranzo è chiamato Mittagessen - letteralmente, "il cibo di mezzogiorno".

Nei Paesi Bassi, in Belgio e in Norvegia, è comune mangiare panini a pranzo: fette di pane che la gente di solito porta al lavoro o a scuola e mangia nella mensa. Le fette di pane sono solitamente riempite con alimenti dolci o salati come granelli di cioccolato (vlokken), sciroppo di mela, burro di arachidi, fette di carne, formaggio o kroket. Il pasto in genere include caffè, latte o succo di frutta e, a volte yogurt, frutta o zuppa. Si mangia intorno a mezzogiorno, durante una pausa pranzo.

In Portogallo, pranzo (almoço in portoghese) consiste in un pasto caldo completo, simile alla cena, normalmente con zuppa, un corso di carne o pesce e dessert. Viene servito tra mezzogiorno e le 14:00. È il pasto principale del giorno in tutto il paese, con l'eccezione delle aree metropolitane di Lisbona e Porto, dove non sono rari i pasti leggeri o gli spuntini. La parola portoghese lanches deriva dalla parola inglese "lunch", ma si riferisce a un pasto più leggero oa uno spuntino preso durante il pomeriggio (verso le 17:00), poiché tradizionalmente la cena portoghese viene servita più tardi che nei paesi di lingua inglese.

In Spagna, il pranzo di mezzogiorno, "il pranzo" si svolge tra le 13:00 e le 15:00 ed è effettivamente la cena, (il pasto principale della giornata); al contrario, la cena di solito non inizia fino alle 20:30 e alle 22:00. Essendo il pasto principale della giornata in tutto il mondo, di solito consiste in un pasto di tre portate: il primo consiste solitamente in un antipasto; il piatto principale di un piatto più elaborato, di solito a base di carne o pesce; il dolce di qualcosa di dolce, spesso accompagnato da un caffè o piccole quantità di alcolici. La maggior parte dei luoghi di lavoro ha un ristorante completo con una pausa pranzo di almeno un'ora. Le scuole spagnole hanno anche un ristorante completo e gli studenti hanno una pausa di un'ora. Tre corsi sono una pratica comune a casa, sul posto di lavoro e nelle scuole. La maggior parte dei piccoli negozi chiude da due a quattro ore - di solito tra le 13:30 e le 16:30 - per consentire di andare a casa per un pranzo completo.

In Svezia, il pranzo è di solito un pasto caldo pieno, proprio come in Finlandia.[B]

Nel Regno Unito, il pranzo è spesso un piccolo pasto, progettato per allontanare la fame fino al ritorno a casa dal lavoro e mangiare la cena. Di solito si mangia presto nel pomeriggio.[18] Il pranzo è spesso espresso e consumato nei pub.[19] I piatti del pranzo al pub includono pesce e patatine, pranzo del contadino e altri.[18]

Europa centrale

In Ungheria, il pranzo è tradizionalmente il pasto principale della giornata,[20] seguendo a leves (la minestra).

In Polonia il pasto principale del giorno (chiamato obiad) viene tradizionalmente consumato tra le 13:00 e le 17:00,[D] e consiste in una zuppa e un piatto principale. La maggior parte dei polacchi identifica la parola inglese "lunch" con "obiad" perché è il secondo dei tre pasti principali della giornata; śniadanie (colazione), obiad (pranzo / cena) e kolacja (pasto serale). C'è un altro pasto mangiato da alcuni chiamati drugie śniadanie, che significa "seconda colazione". Drugie śniadanie viene consumato intorno alle 10:00 ed è uno spuntino leggero, di solito composto da panini, insalata o una zuppa sottile.

Europa orientale

In Russia, il pasto di mezzogiorno è consumato nel pomeriggio. Di solito, il pranzo è il pasto più grande[E] e consiste in un primo piatto, di solito una zuppa, e un secondo piatto che sarebbe carne e un contorno. Il tè è standard.

Europa sud-orientale

In Bosnia ed Erzegovina, il pranzo è il pasto principale della giornata. È tradizionalmente un pasto caldo sostanzioso, a volte con corsi aggiuntivi come zuppa e dessert. Di solito è un piatto saporito, composto da proteine ​​(come la carne), cibi amidacei (come le patate) e una verdura o insalata. Di solito si mangia intorno alle 2:00 pm.

In Romania, pranzo (Pranz in rumeno) è il principale pasto caldo del giorno.[23] Di solito viene consumato alle 12:00, ma mai oltre le 15:00. Il pranzo normalmente consiste in due piatti: di solito il primo è una zuppa leggera e il secondo, il piatto principale, spesso è composto da carne accompagnata da patate, riso o pasta (garnitură) Tradizionalmente, le persone erano solite preparare e mangiare i dolci, ma al giorno d'oggi è meno comune. La domenica, il pranzo è più consistente e di solito è accompagnato da un antipasto o insalata.

Medio Oriente

Lavoratori portuali arabi a bordo di una nave mercantile durante il loro pranzo comune, 1958

In Medio Oriente e nella maggior parte dei paesi arabi, il pranzo viene consumato tra le 13:00 e le 16:00 ed è il pasto principale della giornata. Di solito è composto da carne, riso, verdure e salse ed è talvolta ma non sempre seguito da dessert. Il pranzo viene anche consumato come pasto leggero in Medio Oriente, ad esempio quando i bambini arrivano a casa da scuola mentre i genitori lavorano ancora fuori.[24] L'acqua viene comunemente servita, che può essere ghiacciata, e si consumano anche altre bevande come bibite o yogurt.[24]

Nord America

Negli Stati Uniti e in Canada, il pranzo è di solito un pasto di dimensioni medie, generalmente consumato intorno a mezzogiorno. Durante la settimana lavorativa, i nordamericani mangiano generalmente un pranzo veloce che spesso include un tipo di sandwich, zuppa o avanzi della cena della sera precedente (ad esempio, riso o pasta). I bambini portano spesso pranzi al sacco a scuola, che possono consistere in un panino come il bolognese (o altro salume) e formaggio, tonno, pollo o burro di arachidi e gelatina, o, in Canada, torta salata, così come un po 'di frutta, patatine, dessert e una bevanda come succo di frutta, latte o acqua. Gli adulti possono lasciare il lavoro per uscire per un pranzo veloce, che potrebbe includere un tipo di sandwich caldo o freddo come un hamburger o un sandwich "sub". Insalate e zuppe sono anche comuni, così come una zuppa e sandwich, tacos, burritos, sushi, scatole di bento e pizza. Alcuni individui possono imballare gli avanzi per il pranzo. Il pranzo può essere consumato in vari tipi di ristoranti, come quello formale,