Benefici delle verdure crocifere

Le verdure crocifere hanno tutto! Vitamine, fibre e sostanze fitochimiche che combattono le malattie e le agenzie sanitarie raccomandano di consumare più porzioni alla settimana. Molti studi hanno dimostrato che mangiare frutta fresca, fagioli, verdure, semi e noci riduce l'insorgenza di cancro. Ma le verdure crocifere sono diverse, poiché hanno dimostrato di essere due volte più efficaci e, con l'aumento delle verdure crocifere, i tassi di cancro diminuiscono significativamente.

Le verdure crocifere sono sostanziose e prontamente disponibili e possono essere consumate crude, cotte a vapore, saltate in padella o arrostite, rendendole una verdura facile da aggiungere ai vostri pasti. Mescola i broccoli e il cavolfiore con gli spaghetti per una primavera facile. I cavoletti di Bruxelles sono deliziosamente arrostiti nel forno finché sono teneri e serviti con pesce o pollo. Se stai cercando uno snack ipocalorico e salutare, prova le patatine kale. Se stai facendo saltare in padella, aggiungi il cavolo cinese o il cavolo cinese.

Tipi di verdure crocifere:

Minor rischio di cancro

Una rassegna di ricerche pubblicata nel numero di ottobre 1996 del Journal of American Dietetic Association ha dimostrato che il 70% o più degli studi ha trovato un collegamento tra le verdure crocifere e la protezione contro il cancro.

Vari componenti delle verdure crocifere sono stati collegati a minori rischi di cancro. Alcuni hanno mostrato la capacità di fermare la crescita delle cellule tumorali per tumori al seno, rivestimento uterino, polmone, colon, fegato e cervice, secondo l'American Institute for Cancer Research. E gli studi che monitorano le diete delle persone nel tempo hanno scoperto che le diete ricche di verdure crocifere sono collegate a tassi più bassi di cancro alla prostata.

Un componente che aiuta a distinguere queste verdure dagli altri sono i loro composti contenenti zolfo chiamati glucosinolati, che non solo danno loro il loro odore caratteristico, ma anche i loro benefici che promuovono la salute. I glucosinolati possono aiutare a prevenire il cancro aiutando il corpo a liberarsi dagli agenti cancerogeni o proteggendo le cellule normali dalla trasformazione in cellule cancerose.

Un altro modo in cui le verdure crocifere aiutano a proteggere dal cancro è la riduzione dello stress ossidativo o il sovraccarico di radicali liberi nocivi con antiossidanti. Gli antiossidanti presenti nelle verdure crocifere come la vitamina C possono anche ridurre il rischio di cataratta e di degenerazione maculare. La vitamina C apporta la produzione di collagene del corpo, che è un componente importante della cartilagine che aiuta nella flessibilità articolare, riduce il rischio di artrite e mantiene la pelle e capelli sani e vibranti. La ricerca dimostra che la vitamina C può anche rallentare la perdita ossea e ridurre il rischio di fratture.

Aiuti la perdita di peso

Come alimento a basso contenuto calorico, le verdure crucifere rappresentano una buona scelta per la dieta dimagrante e la fibra delle verdure migliora la funzionalità del fegato, secondo l'American Liver Foundation. La fibra è un nutriente importante per la perdita di peso e la manutenzione perché ti fa sentire pieno e aiuta a controllare la fame. La fibra può anche abbassare il colesterolo e la pressione sanguigna e aiutare a bilanciare gli zuccheri nel sangue rallentando l'assorbimento dei carboidrati nel sangue dopo i pasti. Questo riduce il rischio di malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2.

Previene le malattie cardiovascolari e fornisce salute del cervello

Vitamine del gruppo B come il folato e B6 aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e prevenire la perdita di memoria. Anche il tuo cuoio capelluto, i follicoli piliferi e la crescita dei capelli traggono beneficio da queste due vitamine del gruppo B. E poiché il folato contribuisce alla produzione di serotonina, aiuta a scongiurare la depressione e migliorare l'umore. La vitamina B6 aiuta a creare dopamina, un neurotrasmettitore dell'umore che può anche aiutare a combattere i sintomi della PMS.

Antinfiammatorio

L'infiammazione cronica causa molte malattie croniche, tuttavia, è stato riscontrato che un'elevata assunzione di verdure crocifere o di alcuni composti chiave al loro interno riducono l'infiammazione. Questi articoli sono caricati con composti vegetali protettivi e potenti come il sulforafano, che un nuovo studio dell'UCLA legato all'azione anti-infiammatoria nel corpo.

Previene i danni al tessuto

Il sulforafano stimola un aumento della produzione di enzimi antiossidanti nelle vie respiratorie nasali, che lavorano per proteggere dai radicali liberi che danneggiano i tessuti che respiriamo da inquinamento, polline, tabacco, ecc. Quando riduciamo il danno tissutale, stiamo riducendo l'infiammazione nel corpo .

Verdure crocifere che contengono beta-carotene, come il cavolo, contribuiscono alla crescita e alla riparazione dei tessuti del corpo e lavorano per proteggere la pelle dai danni del sole. Il beta-carotene viene convertito in vitamina A nel corpo e le fonti alimentari di beta-carotene sono il modo migliore per ottenere la vitamina A, poiché dosi estremamente elevate di vitamina A negli integratori possono essere tossiche e portare a ossa, fegato e neurale disturbi e difetti alla nascita. Le fonti alimentari di beta-carotene sono completamente sicure, perché il corpo regola la quantità di beta-carotene convertita in vitamina A.

Riduce il rischio di osteoporosi

Il calcio è un minerale che mantiene le ossa e i denti sani, aiuta a sostenere i movimenti dei muscoli, il funzionamento dei nervi e l'attivazione immunitaria e aiuta a prevenire e gestire l'osteoporosi. Verdure crocifere che contengono calcio, come broccoli e cavoli, possono essere in grado di aiutare a ridurre la pressione sanguigna e alleviare i crampi PMS.

Effetti collaterali della tiroide di verdure crocifere

Alcune persone credono che queste verdure causino problemi alla tiroide. Secondo la ricerca, ci vorrebbe una grande quantità di verdure crocifere per causare ipotiroidismo e sembra che ci sia solo un rischio se qualcuno ha anche una carenza di iodio. Uno studio sugli esseri umani ha rilevato che il consumo di 5 once al giorno di cavoletti di Bruxelles cotti per quattro settimane non ha avuto effetti avversi sulla funzione tiroidea.Se si ha un problema alla tiroide, consumare verdure crocifere che sono state cotte e tenerle a circa 1-2 porzioni al giorno.

A A Glance Guida dei vantaggi delle verdure crocifere